Frutti con il sole d’autunno

Cestinata l’estate, messe da parte le polo e i fanatici da infradito, si piglia a varcare la soglia della meno luce e a mettere in dispensa, in cantina, nell’orcio e nel caratello, tutto quello a cui è stata data cura un anno.
Naturalmente bella la colorazione, il sapore delle marmellate, dei funghi, dei marroni nel fuoco, del vino nuovo accosto, di qualche fungo in padella, dei frutti.
Un libro disteso all’ozio alla brace del camino.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2019, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...