Singhiozzi di violini d’autunno fra Brolio e Podernovi

Come una poesia di Verlaine, ma senza bisogno di parole, chiudendo i pensieri, concentrando attenzione verso il silenzio e pulsazioni di pensieri e scivolamento di tempi, egoismi, ritemprando le gesta di chi combatteva gli eroici mulini a vento, affondando gli speroni, nel costato di Ronzinante.

Pubblicato in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2021 | Lascia un commento

Bettino Ricasoli barone di marmo

bettino ricasoli

Salone del Risorgimento di Palazzo Pubblico a Siena, dietro l’entrata, un capoccione di marmo con il pizzetto e i boccoli, gli occhi spiritati come quelli di qualcuno che ha qualcosa da dire e ponza da anni di levarsi un peso.
Il busto marmoreo di Bettino Ricasoli, despota illuminato, dal carattere rugginoso e solenne, che oggi, 23 ottobre 1880, diede le dimissioni permanenti dal Parlamento e dal fare vino a Brolio, mescolando sangiovese, canaiolo a uve bianche, come ora pare sia reato vinificare.

Pubblicato in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2021, La Porta di..... | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Andrea Borgna e la Torre dell’Orologio

Si parla di Andrea Borgna, perchè ha avuto la forza e il coraggio di tentare di smuovere un po’ le acque, se la Torre dell’Orologio è aperta, visitabile e con l’occasione (per i tanti che ne salgono le scale per visionare il tocco d’artista di paesaggio che lassù si scorge) di avere alcune nozioni storiche sulla torre stessa e sul luogo che la ospita.
Andrea, ma anche Beatrice, Sim, Grazia, Cesare, Annamaria, Alessandro, che si sono dati il cambio ad accogliere i visitatori e a spiegare da par loro cosa si vede da là sopra e quanta storia ci scorre.
Un inizio, un piccolo passo, verso qualcosa di più strutturato e organizzato da offire ai tanti villeggianti o viaggiatori che al momento godono di ristoranti e offerte vinarie/gastronomiche sontuose, di un paesaggio superbo, ma anche di tante porte chiuse, che lentamente e con grazia, andranno aperte.

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2021, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

I volontari dell’Ecomaratona del Chianti

Niente, lasciato dietro di loro, che non sia stata un’impronta delle scarpe nella terra semolata delle strade bianche o nella proda di qualche vigneto dalle foglie incandescenti, crettata dal sole o dai cingoli del trattore.
E’ persino banale, quando un popolo appassionato di corsa all’aria aperta si mette insieme e si tuffa in una bellezza che per tanti è quotidiana, ma per molti rappresenta un punto di pace e di stimolo dopo settimane pesanti.
Un’organizzazione perfettamente oliata, con svariati punti di ristoro sul percorso: sali, acqua, banane, un incoraggiamento e un saluto.

Con Mauro Clarichetti, presidente del comitato organizzatore che passa a salutare i volontari in ogni punto di ristoro: questo l’epicentro dell’equinozio d’autunno.

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2021, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

La Morina riapre e raddoppia

Allo stato dei tempi è molto più facile vedere una saracinesca abbassata in via definitiva che una saracinesca che riapre e diventa un negozio di fresca creazione.
La Morina, la pregiata pizzeria di Castelnuovo che tanto si è fatta apprezzare nei suoi primi due anni di vita dopo la nuova gestione, amplia la propria superficie e l’offerta, riaprendo le porte di uno spazio adiacente, chiuso da tempo, fornendo una vasta scelta di pasticceria, pane, pizze e spuntini veloci, alcuni dei pregiati vini del territorio, conditi dagli ingredienti fondamentali che portano al successo: passione, competenza e cordialità.
La vita sociale nei piccoli paesi, è sempre più appesa a un filo, questa speranza passa (anche) dalla presenza dei negozi, dove fra un pasticcino, un filo di pane, un pezzo di pizza, per colazione e merenda, induce le persone a uscire, scambiare una parola.
Per i ragazzi, un luogo dove darsi un appuntamento, nella pausa dello studio, con l’amico o l’amica del cuore e magari veder sbocciare un amore.

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2021, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

La cinta senese in Piazza del Campo

cinta senese in piazza del campo

Non c’entra niente il riferimento all’affresco di Ambrogio Lorenzetti nel Palazzo Pubblico, che ritrae le campagne senesi con il simpatico e frugale animaletto pezzato, nell’Allegoria del Buongoverno, anzi, semmai è il contrario.
La foto dove alcuni capi di cinta bivaccano in Piazza, è un’immagine più linda e attraente di giovani o meno che consumano bevande lasciando i vuoti sotto la gestione e rimozione pubblica, ma è anche una immagine che svilisce un luogo simbolo dell’essenza storica e civile a fini commerciali.
Piazza del Mercato o la Fortezza Medicea potevano essere eccellenti luoghi per parlare e promuovere allevamento e consumo di questa specie che da frugale viene pagata a peso d’oro, ma la foto di gruppo davanti all’Entrone è fin troppo attrattiva per qualsiasi pubblicitario.
Il rischio è di svilire un patrimonio Unesco, il rischio è che, dare un prezzo e un ritorno economico e d’immagine a tutto, finisca per alimentare un’incultura civica che usa come sfondo il nostro patrimonio storico e culturale (pubblico) come una carta da pacchi.

Pubblicato in andrà tutto bene, Etruscany, Federica, Fotografie 2021, italians, La Porta di....., Porcate | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Amare il prossimo alla Bottega di Giulio

la bottega di giulio e la confraternita di misericordia di castelnuovo

“Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare” diceva Madre Teresa e queste parole sono coniugate in azione grazie all’avere solide radici nella propria terra e pensieri elevati e fraterni per il prossimo, per chi, nelle difficoltà della vita, è rimasto un po’ indietro.
Una mano tesa che ti saluta e ti accoglie è la metafora di ciò che Giulio Alvini e le sue deliziose collaboratrici realizzano in concerto con la Misericordia della Berardenga, le cui energiche donne conoscono i mille rivoli delle difficoltà e a volte, della solitudine che alberga nei cuori di molti.

Giulio e il suo staff, nel giorno di chiusura, danno un tocco di forbice alle difficoltà, un ritocco, un colore, che altro non è che un gesto d’affetto, con in più un piccolo rinfresco a base di pasticcini messi a disposizione del negozio di spcialità La Morina.

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2021, persone | Lascia un commento

Ecomaratona del Chianti capitolo 2021

La tre giorni di corse fra le autunnali estemporanee della natura suddivisa fra Chianti e Berardenga, non inizia nel consueto notturno della staffetta che transita nella Villa Chigi Saracini illumintata da fiaccole, essendo chiusa per indolenza e per abbandono, ma si dipana fra vari scenari, (eliminando la partenza da San Gusmè della 13 chilometri per eccesso di onnipotenza della proprietà o chi per tale dei vigneti intorno) e si dipana, nei classici quarantadue chilometri, dal castello di Brolio e si irradia fra boschi, irte e scoscese, vigneti irredenti di sangiovese ed escandescenze francesi porpora attillate.

Gli organizzatori promettevano nei giorni passati che il vento gelido sprezzante, avrebbe pulito e sgombrato la pista da insidie di freddo e pioggia: sono stati di parola.

Ne esce un commovente affresco di gente a corsa dove di solito le persone si muovono lentamente per capire le fasi dei lavori o per più semplice vedere, chi da fuori, ha da capire il bello ha intorno.
Molti dei protagonisti della corsa, invece che star dietro al cronometro, non hanno pace finchè non si cibano di tutto il contesto hanno intorno, finchè, fuori tempo massimo, giungono al traguardo di Castelnuovo, stremati più dal bello hanno visto che dalla fatica.

Fonte: Il Cittadino

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Chianti Storico, Fotografie 2021, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Lizza in fiore autunno 2021

Ad un certo punto dell’andare, il guanciale ripieno di pula di miglio per la cervicale o il cuscino pieno di noccioli di ciliegia da scaldare nel forno e applicare sulle parti doloranti, iniziano ad essere delle crude necessità, che alla Lizza in Fiore, per tutto oggi, fino alle 19 si possono trovare per realizzare quei sogni d’oro privati dell’agonizzante rigirarsi nel letto in cerca della posizione giusta.

E con i ciclamini di mille toni, i crisantemi che non fioriscono esclusivamente per i cimiteri, la mole di bulbi da interrare per ingentilire di narciso, tulipano, dalia, fresia, la primavera, vari semi dell’orto, una selva di agrumi ammalianti come una collezione di rose, zucche invernali, azalee, panzè, la vecchia miseria rielaborata e tinta di un fucsia avvincente, le delicate orchidee, la giornata si riempie, balconi e spirito si ritemprano di un sole avvincente.

Fonte: Il Cittadino

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2021 | Lascia un commento

Clamoroso al Cibali

L’esclamazione è entrata nella storia delle radiocronache delle partite di calcio, Sandro Ciotti che irrompe con il suo immenso vocione come le sue classiche camicie a punta, per dare in diretta ciò che la rotondità della palla a volte comporta: il Catania che vinceva sull’Inter, il nano che sconfigge il gigante, il sogno e la poesia che scalfiscono la corazza dell’armatura.

E ci sono pagine di storia romantica dove la prepotenza dei bilnci, niente poteva di fronte alla palla che entrava in rete per forza e per amore.
L’ultima pagina epica di poesia applicata al pallone sono gli scudetti della Fiorentina, del mitico Torino, del fantastico Cagliari di Gigi Riva, della Lazio di Chinaglia, del Verona dei gregari e di Bagnoli, forse, sul limite ultimo, la Sampdoria di Vialli e Mancini.
Allo stato attuale anche il pallone e i suoi interpeti, sono lo specchio dei tempi.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento