Vertine: l’arco delle rose

Quando s’arriva fra maggio e giugno il roso piantato in quel barlume di terra accanto all’arco, piglia e s’accascia dal peso delle rose scarlatte che vi nascono e illuminano il passaggio dei visitatori, dei residenti, dei renitenti che non lasciano questo fantastico posto per un cordone ombelicale mai reciso, anche se c’è chi fa cartoline e le scambia con Montevertine.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2018, La porta di Vertine, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

I Chips di Montepulciano: i vigili urbani motociclisti

Non sulle strade della California, ma bensì, nel centro storico di Montepulciano, una coppa di vigili motocilisti che fanno impallidire alcune amministrazioni con i municipali con la panda 4 x 4 vecchio modello, e altre, molto presenti nella rete, ma con i vigili che arrivano con un vecchio apino 50 solo per il libretto di circolazione.

A Montepulciano i vigili girano con la moto in coppia, paiono i ricordi di un telefilm di eroi su due ruote che giravano per le lunghe vie di Los Angeles (agenti Poncherello e Baker), solo che nel borgo le strade sono più strette e la sosta ai bar pasticcerie è più invitante che andare a giro per infinite autostrade a venti corsie.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2018, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , | 1 commento

I funghi gentili di Vertine

Il lato positivo del continuo piovere è che si hanno fuori stagione i funghi più prelibati esistenti sulla faccia della terra che hanno persino il dono di rinascere sempre nello stesso posto ogni volta che le condizioni temporali lo permettono.
E’ tutto un firggere, un ripassare in padella con l’aglio e con l’olio e poi con il pane o sulla pasta e il bello è che ogni mttina rinascono e si ricomincia a cuocere.

Pubblicato in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2018, La porta di Vertine | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

I papaveri del Chianti

L’ Arbia si tinge nuovamente di rosso, ma non per la folle contesa fra due città sorrette dal papato o dall’imperatore che fece scrivere i famosi versi a Dante a ricordo della Battaglia di Montaperti, ma perchè l’effetto pioggia ha moltiplicato la forza di milioni di bandierine poco oltre dove quel borriciattolo del Massellone confluisce nel più pregiato torrente Arbia per la via dell’Ombrone.

Pubblicato in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2018 | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Giovanni Falcone a San Galgano

Una scuola, una piazza, una via, un aereporto hanno il vostro nome ma nel quotidiano andare l’eco lontano e la polvere sedimentata del tempo di chi si è opposto alla barbarie senza essere eroi di persone ironiche che amavano il nuoto, il ciclismo, un buon pranzo in un ristorante o un pomeriggio in giro per negozi per comprare un disco, una cravatta o la gioia di una giornata al mare con la famiglia.
Persone come chiunque, con la differenza di avere la schiena dritta e la certezza che la via era una: quella limpida e pulita che non puzza di compromesso.
Non targhe nè celebrazioni: basta solo seguire l’esempio, nel quotidiano, senza essere eroi.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2018, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il nido dei merli senza penne

Qunado l’olivo in alto si infittisce, occorre procedere con cautela perchè c’è la possibilità di trovarci dentro un nido, spesso vuoto, o perchè i piccoli hanno già spiccato il volo o perchè gazze e cornacchie hanno (depredato come vuole la natura) il contenuto.
Due merlotti infreddoliti e con addosso solo qualche penna affrontano nell’indifferenza la pioggia quotidiana e le forbici e il seghetto non infieriscono potando l’olivo e togliendo così il loro riparo. Sarà bello sentirli cantare quando voleranno alto.

Pubblicato in Arte e curtura, campino e olio, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2018, La porta di Vertine | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Poste Italiane: consegna a giorni alterni

Un volantino di Poste Italiane, lasciato nelle cassette dei cittadini comunica che” prosegue l’implementazione graduale della fase III del modello di consegna degli invii postali a giorni lavorativi alterni, dal lunedi al venerdi, su base bisettimanale (lunedi, mercoledi e venerdi nella prima settimana – martedi e giovedi nella settimana successiva) già avviato in altre località a partire da ottobre 2015 (fase I) e da aprile 2016 (fase 2)”.
Segue il numero del Decreto Legislativo, il comma, la legge e l’anno,la legge di Stabilità e la delibera dell’ AGCom, trend e compagnia cantando.

Di fatto un servizio viene depotenziato, di fatto i tempi di consegna della posta prioritaria si allungano da uno a tre giorni, il ritiro dalle cassette d’impostazione avverrà con la medesima frequenza della consegna della posta.

A riprova che i servizi (strategici) verso i cittadini (posta, scuola, sanità, trasporti, acqua, energia elettrica ecc.) subiscono pesanti tagli e ridimensionamenti, forse in attesa di essere totalmente privatizzati.

Pubblicato in Arte e curtura, Chianti Storico, Etruscany, Fotografie 2018, italians, La Porta di....., Porcate | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento