Peste suina: Toscana a rischio per cinghiali

cinghiale-uva

“Stiamo correndo un rischio enorme, se la Regione non si muove subito sarà un disastro per molte delle nostre produzioni”, così il presidente di Confagricoltura Toscana Francesco Miari Fulcis lancia l’allarme peste suina dopo la conferma da parte della Commissione europea della notifica da parte del Belgio di due casi di peste suina africana nella città di Etalle.

“Purtroppo abbiamo avuto la conferma che i due casi riscontrati in Belgio sono proprio della nuova peste suina, la pesta suina africana molto più contagiosa e letale di quella classica – spiega Miari Fulcis – . Altri paesi Ue, come Francia e Lussemburgo si sono subito mossi per bloccare il contagio, da noi invece è tutto fermo. Già abbiamo sollecitato il Governo a predisporre un piano straordinario di controllo, ma la Regione non può certo attendere notizie da Roma. Il Presidente Rossi si deve muovere subito o sarà troppo tardi perché la Toscana è un’area particolarmente a rischio”.

Il motivo del pericolo che sta correndo la nostra regione è facilmente spiegabile. Da una parte c’è una popolazione di ungulati e in particolare cinghiali enorme e oramai sfuggita al controllo, “e sono proprio questi animali i portatori della nuova peste suina” specifica Miari Fulcis. Dall’altra, a differenza di altri territori, in Toscana molti allevamenti di suini si caratterizzano per essere allo stato aperto al fine di garantire una qualità e una salubrità della carne assai più elevata. “Due elementi che ci espongono più di altri – commenta il presidente di Confagricoltura – se da parte della Regione non ci sarà l’immediata e adeguata consapevolezza di ciò che sta avvenendo e se non interverrà subito”.

E’ necessario quindi che tutte le autorità, Regione in testa, si attivino per l’immediato contenimento della fauna selvatica coinvolgendo anche le associazioni venatorie e le organizzazione degli agricoltori e degli allevatori” conclude Miari Fulcis.
Fonte : Il Cittadino

Pubblicato in Chianti Storico, Etruscany, Fotografie 2018, italians, La Porta di..... | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il certificato di studio della scuola serale di Vertine nel 1968

certificato di studio scuola serale di vertine 1968

La scuola, il sapere, simbolo di emancipazione e di riscatto per chi ha sempre chinato la schiena a lavorare, per chi comprende ancora che l’istruzione rende liberi.
Come la Rosa, che ha preso la terza elementare a 57 anni suonati alla scuola serale di Vertine nel 1968, un grande passo avanti nel pensiero di libertà e di affrancamento.
Leggere un giornale, fare la propria firma su un documento, sul libretto di pensione ogni volta si andava a riscuoterla all’ufficio postale.
Esce all’improvviso da un cassetto questo vecchio diploma scolastico, alto esempio di una innata voglia di andare avanti e di migliorarsi, progredire come cittadina, come persona.

Pubblicato in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2018, La porta di Vertine, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il giro della Nobile Contrada dell’Aquila

Il giro dell’Aquila, è ogni anno, l’ultimo barlume di Palio e d’estate prima della quiete invernale, e invece ci pensa la nuova Amministrazione Comunale a somministrare fuori programma, l’invenzione del Palio Straordinario da corrersi in ottobre.
A ricordo della fine della Prima Guerra Mondiale, a ricordo e riflessione dei drammi che tale insensata furia distruttrice fra simili avvenne cento anni fa.
Era meglio pensarci prima, era meglio non arrivare a ottobre per la furia ossessiva di festa che i giovani delle Contrade hanno avallato nelle assemblee.
Sarebbe meglio che, visti i tempi, la fretta, l’autunno incombente che nessun cavallo, come nessun fantino si facesse male. Riflessione ancora non sentita da nessuna parte.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2018, Palio, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Siena, la cassetta di arance abbandonata in piazza Duomo

Non si sentono le nacchere, pur essendo, quella abbandonata in terra all’ingresso di piazza Duomo affollata di turisti, una cassetta di legno di pregiate arance di Spagna, buttata alla rinfusa sotto il cestino della spazzatura dove qualche settimana fa venne lasciato il famoso forno a microonde.
La segnalazione alla Polizia Municipale, che ha allertato i tecnici della Sei con il pronto intervento ape, ha rimosso l’oggetto che qualche zotico aveva lasciato sulla piazza.

Fonte: Il Cittadino.

Pubblicato in Etruscany, Fotografie 2018, italians, La Porta di....., Porcate | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 1 commento

La mostra di Laura Brocchi ai Magazzini del Sale

Oltre la forza, la potenza, ovvero l’arte di forgiare e modellare i metalli con la perizia del battito sull’incudine del martello e della delicatezza dei punzoni come fossero una tela all’uncinetto.
Una mostra emotiva nel passato e nel presente di una città che vive di ricordi confusi, ma che dimentica la forza eversiva del proprio artigianato, dell’arte che riproduce parti di città su tela o su metallo, cavalli, finimenti per i costumi delle Contrade per il corteo storico, per quelli che un tempo erano raffinati e funzionali oggetti di uso comune e ora sono oggetto di museo, che la vita ora sembra solo scorra su uno schermo di telefono.
Una mostra impreziosita da un video che scandisce i tempi della preparazione del Palio del luglio 2017, i ricami, le corde, le lamine sbalzate, i colori, il volto magnifico della Madonna pescato in quanto più caro a Laura Brocchi, i pensieri di Cesare Olmastroni che è riuscito a vedere la preparazione della magnifica opera.
Una mostra che sta raccogliendo un grande numero di visitatori, ai Magazzini del Sale, in Palazzo Pubblico fino al 30 settembre.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2018, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Un taglio alle difficoltà grazie alla Misericordia di Castelnuovo Berardenga e alla Bottega di Giulio

volontarie misericordia castelnuovo berardenga e la bottega di giulio

“Nessuno è mai diventato povero per aver dato” diceva Anna Frank, quella dolcissima ragazza rubata alla vita dalla crudeltà e dalla follia del genere umano.
E le difficoltà del vivere, in una società sgretolata dall’egoismo e dalla maleducazione, producono macerie di ogni dimensione, che generano lacrime e solitudine.
Per fortuna ci sono persone il cui cuore si ribella e sospinte da quel muscolo che batte e che rende la vita particolare, mettono le proprie vele al vento per dare una mano a chi è rimasto un po’ più indietro.
Le energiche donne della Misericordia di Castelnuovo Berardenga, conoscono i mille rivoli delle difficoltà che scorrono nel proprio territorio, si adoperano, confezionano giornate particolari e iniziative speciali, come quella che sta per realizzarsi anche grazie a Giulio Alvini e al suo staff della “Bottega di Giulio”, parrucchiere castelnovino, il cui salone (arredato con grande gusto vintage) sta riscuotendo un grande successo.
Il prossimo lunedi, (giorno di chiusura) persone segnalate dalla Misericordia avranno la possibilità (gratuitamente) di fare un taglio, un ritocco, un colore, con in più un piccolo rinfresco a base di dolci, realizzati dalle stesse volontarie.

Fonti: Il Cittadino –  Il Gazzettino del Chianti

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2018, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mostra di Steve McCurry a Villa Bardini di Firenze

Una recensione rapida e severa, per le foto esposte nella Villa Bardini di Firenze, in una mostra di oltre cento scatti del famoso fotografo statunitense Steve McCurry, curata da Biba Giacchetti, visitabile fino al 16 settembre.
McCurry, famoso fotografo di guerra e di pace, incoronato con la pubblicazione nei più famosi e importanti giornali del mondo e premiato in ogni dove, ha dalla sua la magia di essere sul pezzo e premere lo scatto quando serve.

D’altro canto, la resa dei colori, il loro contrasto, gli sfondi, volti, rughe, emozioni e situazioni hanno una bella discordanza con i colori e il colore ruggine originale delle cose, da quelle che sono le foto esposte.

Pubblicato in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2018, persone | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento