La Simmenthal nel prato

Qualche buongustaio si è cibato della mucca in scatola in mezzo al paesaggio fiabesco che conduce a Vertine, seduto comodamente su un prato.
Dopo aver consumato il lauto pranzo, la lattina della Simmenthal è stata gettata in mezzo al verde, un bel rosso sgargiante che brilla nell’erba, un modo civile e educato di lasciare la propria testimoniaza di passaggio.
Dalla lattina, al cassonetto, ci sono solo dieci metri, troppi davvero, per simil marrano.

Pubblicato in Etruscany, Federica, Fotografie 2020, italians, La porta di Vertine, La Porta di....., Porcate | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Lucignano con leccione di Brolio

Quaggiù il Chianti si addolcisce e non è più una contrapposizione di poggio che guarda negli occhi il proprio corrispondente con in mezzo una scesa ardita e un’ardua risalita.
Lo sguardo è profondo, la visuale ampia, vigne, boschi, ulivi, un’architettura colonica arguta e funzionale, oltrechè esteticamente bella e ben incastrata.
Un cartello all’ingresso indica che allo stato attuale Lucignano non è visitabile, maè bello camminarci intorno, vedere la profondità dei luoghi, ammirare il grande Leccione con il castello di Brolio sullo sfondo e le viti in sonno, senza foglie.

Pubblicato in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2020 | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Acqua Borra, nasce una nuova sorgente termale

Improvvisamente, nel piazzale antistante la struttura, si forma un cratere circolare del diametro più o meno di un metro, dove l’acqua sulfurea inizia a gorgogliare.
In un punto solitamente usato come parcheggio e prontamente transennato, per impedire a qualcuno a piedi o in veicolo di finirci dentro.
C’è chi sostiene che non sia altro che la natura che si riappropria del luogo, dopo che è stato cambiato l’assetto originario delle pozze.

Di fatto non c’è alcun pericolo, solo una piccola attrazione in più in un angolo di pace molto bello, che si presta a belle camminate nelle stagioni.

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2020 | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Berardenga macchine e vomito di cane

castelnuovo berardenga cartolina d'epoca (4)

Nel paese con la rotonda più inutile del globo (quella di accesso dal Chianti) concepita in modo che gli ingressi ai parcheggi laterali siano identici al labirinto del minotauro di Cnosso, dove i problemi finiscono normalmente sotto al tappeto e gli addetti stampa hanno i tunnel carpali infiammati dal concepire antani su carta e web in sacro elogio e otturazione dei binari della comunicazione, le cattive abitudini lasciate andare restano in sospeso e chi ne parla è catalogabile fra i rompi coglioni.
Meglio passare da bischeri piuttosto che operare civilmente nella crescita morale e culturale del luogo, e infatti, i risultati si vedono.
Auto ovunque a giornata, compreso assedio al Palazzo Pubblico, piazza principale a uso e consumo della sosta di chi ama le comodità, nella stessa, cartello affisso di divieto del gioco del pallone e d’estate la medesima, fra le macchine, diventa il Maracanà, con le porte vegliate dai clienti dei due ristoranti ai lati opposti del campo (piazza).
Centro storico ridotto a parcheggio per i marrani con versate d’olio, soffiate di naso sulle lastre e, ultima chicca una bella vomitata di cane, (croccantini) sotto la torre, come bacio indigeno di benvenuto ai passanti nel capoluogo.

Rimossa per decenza e amore di Castelnuovo.

Pubblicato in Berardenga, Cartoline dalla Berardenga, Etruscany, Federica, Fotografie 2020, italians, La Porta di..... | Contrassegnato , , , , , , , , , | 4 commenti

Occhio di vischio su tela di cielo

Baciarsi sotto il vischio dice sia di buon auspicio, ma non è ben chiaro per gli esiti di cosa, poi ci sono tutte le tesi spirituali della “medicina solstiziale” sulla cura dell’anima e qui  si scivola fatalmente nella teologia del corno letame amplificato dalle onde di allunaggio.

E’ solo vischio, pianta semi parassita della quercia, che in questo periodo coriandola di pallini gialli il suo raggio d’azione di chioma in terra e si stampa nel cielo come un affresco dai risvolti azzurri, prima che il druido di Asterix sopraggiunga per la raccolta, ingrediente fondamentale, di una famosa pozione.

Pubblicato in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2020, La porta di Vertine | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

La nebbia agl’irti colli del Chianti

Vista da sotto è una mole di umidità sospesa che si aggrappa alle cose vigenti, vista da sopra è un ondeggiata di emozioni arteriose nascenti che si sposta e si disfà di campanili sporgenti e di capi e razzoli assonnoliti.

Pubblicato in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2020, La porta di Vertine | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Harry banconiere al Circolo della Villa a Sesta

harry-meghan-archie.jpg

Colpiti al cuore da una breve visita in incognito al bel borgo della Berardenga, i coniugi Windsor, quando si trattò di trovare un nome al loro piccolo appena nato, si ricordarono di un’insegna che videro appena entrati nel borgo, e lo chiamarono Arci, come il Circolo.
Da allora, la dura vita di corte e di rappresentanza, ha fatto loro maturare una scelta di vita lontano dalla corte e dai riflettori, giungendo alla decisione di cambiare aria e di trasferirsi nella pace della campagna senese, facendo di Harry il nuovo banconiere del Circolo.
Ha tutto il tempo di imparare a impratichirsi della macchina del caffè prima del prossimo Dit’Unto a ottobre.

Pubblicato in Arte e curtura, Berardenga, Etruscany, Federica, persone | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento