San Donato in Perano

C’è l’umore del concime in pellet appena sparso nel terreno e diligentemente razzolato insieme ai semi di favino che fisseranno con la loro schiusa l’azoto nel terreno.

C’è un’innegabile bellezza da quando la gestione aziendale è passata da chi ha eretto l’abominevole cantina negli anni passati, al gruppo Frescobaldi.

Pare di camminare in un giardino tenuto con cura e con grazia, pare un sogno rivedere gli ulivi in faccia dopo secoli di sepoltura fra rovi e vitalbe, la pineta vicina al lago sgombra di sterpi, i viottoli rasati, i cigli delle strade puliti, i pali delle viti dritti e allineati come soldati al giuramento.

Di tanta commovente bellezza ne beneficia sicuramente la qualità del vino e la gente che passa, rapisce immagini, guarda, pensa, invidia profondamente e sanamente chi questi posti li respira ogni giorno.

Molti pensano che le vigne sono così preziose da non poter essere camminate, tanto sono protette dai recinti, tanto sono protette dagli sbarramenti.

Ma non è così, l’accesso a tutto questo colore con l’orizzonte sbarrato, è dovuto solo all’idiozia dell’allevamento del cinghiale e serve a proteggere germogli e grappoli dalla loro invadente voracità.

Poi c’è la storia del sergente Summers, del servizio segreto inglese, riportata da Francesca Marchetti e Donatella Tognaccini nel libro dedicato a San Donato in Perano.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2016, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a San Donato in Perano

  1. Pingback: Pane in Buca, giornale a Radda, caffè a Castellina: giornata celebrativa dell’unione dei comuni del Chianti | Andrea Pagliantini

  2. Pingback: San Donato in Perano acquistato all’asta da Frescobaldi | Andrea Pagliantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...