Sapori d’autunno a tavola

Il buio piglia il sopravvento sulla ragione e sulla luce degli ampi spazi campagnoli, sulle cose da fare e sulle camminate a piedi.
Resta la luce del camino, le ore da riempire non di sola lettura, musica o riflessione, dando ampio respiro alle cose accantonate o al presente naturale dei campi e dei boschi.

Punti fermi sono il vino, l’olio (a breve quello nuovo),il pane come si deve, poi il vinsanto, variabili gli ingredienti di fungo, castagna, panello con l’uva, polpette di ciccia e tanto aglio.

Due passi nel diaccio della notte, poche pagine di un libro, le fusa di un gatto, la luce nel cielo della stella più bella e più piccina.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Cucina agricola, Federica, Fotografie 2016, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sapori d’autunno a tavola

  1. Pingback: Il compleanno della Teresa | Andrea Pagliantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...