Vendemmia a Vertine

Il suono sodo dei grappoli appena recisi che finiscono nei panieri tondi che tornano indietro e ribaltano per la grande pendenza e i primi vagiti di mosto quasi vino in fermentazione che rendono l’idea di una grande annata con l’uva portata in cantina con un anticipo di un paio di settimane rispetto ai tempi canonici del sangiovese.

Mani e forbici intrise di dolce in giorni nei quali il suolo non rimane appiccicato alle scarpe e qualche raffica di vento diaccio impetuoso che sega le rughe impossibilitando anche i grappoli più riparati o aggruppati ad ammalarsi di muffa.

Una grande annata vinaria che grada ben oltre 20 di babo fra maccheroni al sugo, calzoni e camicie pieni di nappoline da spiccicare, sentimenti fraterni, senso di appartenenza, vino da rimontare, cassette da lavare, con Nello, Gino, Giocondo, Beppe e Mariano, Besere, Banana e  il vecchio Pipa e tanti altri, che da sopra scuoteranno il capo ma si divertono anche loro.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, fare vino, Federica, Fotografie 2015, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Vendemmia a Vertine

  1. francesca ha detto:

    Prima o poi verrò a vendemmiare a Vertine…. sono certa che sarà una bellissima esperienza, lo sento.

    Mi piace

  2. Daniela ha detto:

    Un luogo che unisce bellezza ed emozioni e dove non mancano persone fuori dal comune…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...