Badia a Monastero e il gallo di Renato Ferretti

Ricorre ancora il famoso architetto Baldassarre Peruzzi che disegna una fortificazione del perimetro dell’abbazia prima dei benedettini e poi dei camaldolesi nel XIV secolo.

Il vescovo di Siena nel XVIII secolo decide di trasformare l’edificio in villa riducendo la chiesa e trasformando gli alloggiamenti monastici in villa padronale.
Oggi è sede di azienda agraria e attività turistica, ma è anche un punto di attrazione per l’aver dato lo spazio creativo al gallo realizzato con i cerchi di botte da Renato Ferretti, ospitato prima in Buca grazie alla galleria d’arte all’aperto di Augusto Bianciardi, poi per essere transitato all’entrata di San Gusmè e ora per la collocazione definitiva nella “piazza” di Badia a Monastero. Ottimo posto per escursioni e camminate.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2016, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Badia a Monastero e il gallo di Renato Ferretti

  1. Juan ha detto:

    Non conoscevo Badia a Monastero e grazie alla tua segnalazione, sarà una delle mie prossime mete, per vedere di persona, quello che hai descritto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...