Braciata in ricordo di Gianluca

Sulla terra in cui si posa la brace, era nata una fitta colonia di forasacchi, a testimonianza dei tre anni e passa di piena inattività del manufatto in pietra che accoglie le salsicce.
Non c’era occasione migliore per spazzare con il fuoco questa colonia di graminacee, di un ricordo di Gianluca con i suoi amici di serate di canti e bisbocce, cuocendo salsicce e innaffiando il tutto con quel canaiolo da lui vendemmiato e visto svinare un po’ a distanza.
Un brindisi a te caro Gianluca.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2022, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...