Vertine, la vendemmia 2017

A cogliere gli avanzi della gelata, della siccità e della voracità degli ungulati, questo in pratica il riassunto della vendemmia 2017 su queste poche zolle di terra rigonfiate di sassi.
La qualità dell’uva è molto buona, la fatica di alzare e abbassare panieri pieni di grappoli è sempre la stessa che si rinnova di anno in anno.

Si aggiungono nuovi vendemmiatori con cui la mattina c’è da vedere insieme il gonfiore di nebbia che si impenna dalla valle di Parabuio e ammolla tutto quello che incontra fino a che il sole prende forza e la dissolve.

C’è il rombo cupo del trattore a cingoli che attraversa i filari e ci sono quelle tavolate che stanno a metà fra la mattina e la sera, con sopra la benzina per ripigliare la marcia nella raccolta dell’uva.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, fare vino, Federica, Fotografie 2017, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...