Salsicce da asporto, Pagliarese e Tenuta Perano 2015

Un’ottobrata di un tepore e di una luce uniche che infiammano le foglie, le tinte, la voglia di star fuori fino all’ultimo schizzo di tramonto.
Un braciere inerme, la voglia di accenderlo, un paio di telefonate, raspi secchi, olivo, leccio, ramerino e alloro, fuoco, gratella, qualcosa sopra.
Panettone dolce non tipico di Vertine, due bottiglie del 2015 a confronto: Pagliarese e Tenuta Perano, e non c’è storia, il secondo è acerbo, da affinare, fila lasciando pochi ricordi e sensazioni

Le ultime salsicce vengono asportate nei bicchieri, che sono sempre dell’intruglio color rosso aranciato che va tanto di moda.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, degustazioni, Federica, Fotografie 2018, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...