Caccia al cinghiale S.P.A: la Regione Toscana riedifica i capanni dei cinghialai fatti abbattere dalla Forestale

scena di caccia foto da copia di arte

Alla ricerca di un dialogo con chi fin’ora, ha sempre fatto cassa e i comodi propri senza ascoltare, senza tener conto delle esigenze altrui, senza voler alcuna intromissione nella gestione del territorio, anche di chi vi lavora, forti delle minacce e dell’incuter terrore, coperti sempre da qualche fellone.
In osservanza alle leggi vigenti, la Guardia Forestale (poi confluita all’inizia dell’anno nell’Arma dei Carabinieri), aveva provveduto a far smantellare come abuso edilizio i vari capanni di concentrazione in cui si riuniscono le squadre della caccia al cinghiale.
La Regione Toscana si è immediatamente adoperata per tappare questa falla normativa per far riedificare i capanni dove si riuniscono le squadre dei cinghialai prima della battuta di caccia. Celerità di intendi mai corrisposta quando venivano evidenziati i danni alle colture dal foraggiamento sconsiderato del cinghiale da parte dei medesimi.

Se il grido di dolore di chi vive e lavora un territorio non è stato molto considerato in virtù dell’economia del cinghiale o di qualche testa calda che ne tira le fila, è segno della sciatta complessità dei tempi.
Ma se la riedificazione dei capanni di caccia come luogo di incontro fra persone per un’ attività “ludica” comporta l’estromissione dai giochi degli estremisti fanatici che vivono di cinghiale che non parlano, ma vomitano e minacciano chiunque ha un pensiero diverso, ben vengano queste costruzioni, purchè, finalmente la pasturazione a pane e granturco, le recinzioni di protezione e i danni a loro stesse, gli incidenti e i lutti per le strade per la mole infinita di questi animali, abbiano un ampio titolo di coda con la scritta: fine.

Fonte: Il Cittadino

Questa voce è stata pubblicata in Etruscany, italians, La Porta di....., Porcate e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Caccia al cinghiale S.P.A: la Regione Toscana riedifica i capanni dei cinghialai fatti abbattere dalla Forestale

  1. cesare ha detto:

    Si vede anche da questo quanto sono considerati gli agricoltori in Toscana!!!

    Mi piace

  2. Pingback: Quintali di poponi per i cinghiali del Chianti | Andrea Pagliantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...