La vendemmia nella vigna dei mondiali del 1970

Nel 1970, quando in Messico si giocavano i mondiali e quando Italia – Germani (4 a 3) la partita più bella della storia del calcio era da giocarsi, in questa vigna venivano innestate nel campo le viti americane con le varietà nostrali di sangiovese, malvasia, canaiolo e trebbiano.

In questa vigna che per i canoni attuali di età media dei filari si può definire antica, vivono ancora le viti innestate durante le partite dei mondiali dove l’Italia arrivò seconda sconfitta solo dal Brasile del grande Pelè.

Viti vecchie che la sanno lunga, che ancora producono un’uva da mettere pacatamente nelle cassette, che tira fuori un vino per palati fini, con i filari immersi in una pittura estetica che si impasta di colori fiammanti ai piedi di Vertine.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, fare vino, Federica, Fotografie 2016, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La vendemmia nella vigna dei mondiali del 1970

  1. Pingback: La vigna nuova nell’anno della gran sete | Andrea Pagliantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...