Lo stufato di fave

Non c’è cuoco stellato che sappia seppellire con parole di guarnizione una semplice specialità di stagione quale lo stufato di fave.

Quello che si fa con le fave che hanno il baccello più ingrossato, poco prima o che hanno già la buccia ispessita a protezione del seme.

Non serve una scienza a mettere in un tegame fave, spicchi d’aglio, parecchio olio, sale e  salvia, acqua a coprire che una volta evaporata rende cotto il legume.

Questa voce è stata pubblicata in cose buone dal mondo, Cucina agricola, Fotografie 2016, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...