Felsina, sangiovese della Berardenga senza fili elettrici e recinti

Fontalloro, Rancia, Berardenga, Colonia e Mastro Raro, sono i nomi dei prestigiosi vini rossi prodotti da Felsina, azienda di Castelnuovo Berardenga, (all’interno del territorio di produzione del Chianti Classico), bottiglie notoriamente conosciute per qualità e valore da addetti ai lavori, consumatori, appassionati del settore.

Vigneti bellissimi posti a breve distanza dall’abitato di Castelnuovo in cui chiunque, avendo rispetto, può camminare e ammirare lo spettacolo delle sfumature autunnali che assumono le foglie delle viti.

Diversamente dal Chianti, la Berardenga non è blindata da fili elettrici o recinzioni di rete o filo metallico alte fino a due metri per proteggere gemme dai daini e uva da cinghiali ed è segno che l’allevamento del cinghiale, foraggiato con pane e granturco qui non è ossessivo o non viene praticato.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, fare vino, Federica, Fotografie 2015 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Felsina, sangiovese della Berardenga senza fili elettrici e recinti

  1. alessandro ha detto:

    Nel Chianti il cinghiale viene ben ingrassato e poi rifinito a uva prima della mattanza!!!

    Mi piace

  2. Pingback: La bellezza paesaggistica della Berardenga: Castelnuovo, Felsina, San Gusmè, Villa a Sesta con il Centro Guide Siena | I viaggi di Ilaria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...