Il caseificio La Fonte di Torre a Castello

Alla fine o all’inizio di quell’emotivamente coinvolgente andirivieni di dune pitturate dalla solitudine di alberi e onde di foraggi verdi o asciutti, c’è il paese di Torre a Castello, dentro al quale c’è la vendita diretta di caci pecorini di Pasquale Pace: il caseificio La Fonte.

Basta guardarsi intorno per vedere la bellezza di pascolo e di erba su cui dondolano le greggi, basta entrare nella vendita diretta per sentire il profumo di quelle erbe e delle stagioni tradotte in forme di cacio.
La ricotta, l’erborinato, il peposo, quello sotto la cenere o le vinacce, il fresco, il raveggiolo.
Basta assaggiare questi sapori a portata di mano e di finanze, per smettere di guardare il banco dei caci dei supermercati.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, cose buone dal mondo, Federica, Fotografie 2015 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...