La porta degli imbecilli

Sermig-Bandiera.della_.Pace_

L’eco di esplosioni giunge lontano, in una fredda mattina di febbraio, quando si è pronti per le vie della campagna, in quel beato, rinvigorente silenzio.
Quando si inizia a sparare è già una sconfitta, quando si mostrano i muscoli e l’arroganza di conquista, si alza, di nuovo, l’odore schifoso della morte e della menzogna.
Fra chi aggredisce e chi è aggredito, la simpatia è subito chiara, ma in un secondo tempo quanti arti da cucire, quante vite spezzate, quante case e persone disfatte, oggi, come diceva Giuseppe Ungaretti da una trincea del Carso, è il nostro cuore il paese più straziato.

Questa voce è stata pubblicata in andrà tutto bene, Federica, persone, Porcate e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...