Il cedro centenario di Felsina

Cartolina dei primi del novecento, inviata con ogni probabilità dal conte Piero Busatti, come era di moda all’epoca fra nobili e possidenti per far vedere chi ce l’aveva più lungo.

Da notare, alla sinistra,  in corrispondenza con il primo edificio, un esile cedro, che con la sua superficie alare, mette in ombra solo una piccola porzione della costruzione.
Attualmente, a distanza di oltre un secolo da quello scatto, la pianta, la con la sua mole in continua espansione, sopravanza nettamente il mattone, offrendo riparo, refrigerio e una pregiata accoglienza a chi varca, per vino o passeggio, il cancello di questo tranquillo posto magico assecondato dal sangiovese.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Fotografie 2021 e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...