La pieve dei santi Vito e Modesto a Pienza

A poco meno di un chilometro in ripida pendenza dalle botteghe dei caci e barretti del centro di Pienza, che in senso opposto diventano di ampia salita che scoraggia il passeggio del turismo a greggi, ha per questo il pregio della quiete e di olivi secolari che ne hanno il senso vivo della memoria.

In questa umile, splendida costruzione in stile romanico, sono stati battezzati due papi, il mitico Pio II, creatore della città di Pienza e Francesco Todeschini Piccolomini, nipote di Enea Silvio Piccolomini (Pio II), nato sarteanese, Papa per soli 26 giorni, per la cronaca ucciso da un’ulcera a una gamba, per i maligni a causa di un veleno fatto somministrare da Pandolfo Petrucci, Il Magnifico, nel cui palazzo di residenza ora si sfornano ricciarelli da campionato del mondo al forno di Lorenzo.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2021 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...