I cento anni di Leonardo Sciascia

leonardo sciascia foto da l'espresso repubblica

Fosse nato in un paese dove il linguaggio fosse chiaro e scandito, lontano dalle sfumature, è probabile che avrebbe condotto una vita da maestro di scuola interessato alla letteratura, ma venendo a nascere nel paese in cui le indicazioni di fondo erano “sopire, stemperare, al massimo prendere tempo e non prendere posizione” e avendo un forte impulso di letture illuministe, a contatto con la realtà politica e sociale del suo tempo, prende forma e forza il suo impegno e il suo narrare come i fiumi non hanno mai un percorso coerente e troppo spesso si disperdono in mille rivoli che non conducono a niente.
Un raffinato pessimista, che vede svanire il senso di giustizia fra mille interessi o sottefugi, scrittore di non eroi malinconici e perdenti, che ci hanno messo del loro nell’affrancarsi dallo stato granelloso delle cose. Ma almeno ci hanno provato e anche per le vie traverse con cui il puro deve salvarsi dallo scaltro, in qualche modo, lascia una speranza.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, libri, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...