La sciamatura e il recupero delle api

Quando nell’alveare nasce una nuova regina, è il momento in cui il nucleo si separa e si formano due famiglie, una delle quali vola nel mondo in cerca di un approdo dove poter iniziare a operare.
Il momento è ora, sono decine e decine le famiglie in cerca di abitazione e si adattano a ogni situazione, purchè le api, ma soprattutto la loro regina, siano comode per procreare e per bottinare.
Protette da un’edera all’interno di un ulivo, accanto ai tavoli per le salsicce, già pronte con la cera a edificare le celle per la conservazione del miele o per il reparto maternità.
Vengono amorevolmente raccolte da Mirko all’interno di una cassetta apposita: quando la regina vi cade, tutte le api si fanno intorno e vi entrano.
Immediatamente iniziano a rendere l’ambiente confortevole, ma non sanno che di li a poco, la loro casa sarà una bellissima arnia di legno, colorata.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2019, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...