Il Presepe Monumentale di Rapolano Terme

Presepe numero 25, quello allestito dagli artigiani rapolanesi del Centro Culturale “La Piana” Giancarlo Battagli, nella chiesa di San Bartolomeo.
Il lavoro inizia a settembre e prende spunto da qualche fatto storico accaduto in zona.
Nelle infinite bastonate fra le Repubbliche di Siena e di Firenze, Rapolano è stato più volte distrutto e ricostruito e propria una di queste scene antecedente la ricostruzione che vede coinvolti i frati di Monte Oliveto è lo spunto per il presepe.

Cartone, colla, vinavil, gesso, colori, fil di ferro e terracotta per formare i personaggi, bel lavoro di panneggio e ricostruzione storica, con gli effetti speciali realizzati con oggetti di uso comune, con tanta fantasia e abilità.

Da settembre fino all’inizio di dicembre, il cantiere dei presepisti di Rapolano è sempre in movimento, e ogni anno, al folto pubblico che interviene viene mostrato, ridotto in scala, uno spicchio del proprio territorio: stavolta Rapolano visto dalle Terme San Giovanni e il santuario di Monte Oliveto.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2019, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...