Il pavimento del Duomo di Siena

“Il più bello…, grande e magnifico… che mai fusse stato fatto”. Così Giorgio Vasari definì il pavimento della Cattedrale di Siena, frutto di un programma che si è realizzato attraverso i secoli, a partire dal Trecento fino all’Ottocento.

Neroccio di Bartolomeo, Guidoccio Cozzarelli, Matteo Di Giovanni, Domenico Beccafumi, il Pinturicchio, Luca Signorelli, Giovanni Di Stefano, Francesco Di Giorgio Martini, Benvenuto Di Giovanni, Pietro Del Minnella, Alessandro Franchi, Neroccio di Bartolomeo de’ Landi, Baldassarre Peruzzi, parte degli artisti che nei secoli hanno lavorato alla realizzazione di questo capolavoro assoluto.
Tutti artisti senesi tranne Bernardino Di Betto, il Pinturicchio che soavemente, realizza nel cinquecento l’immagine della fortuna a petto scoperto e con una bella trippetta, che posta all’interno di una cattedrale qualche anno prima dell’arrivo del bacchettonismo fradicio dei Medici, mostra quanto la luce splendeva prima della scesa delle tenebre granducali.
Qui il riquadro della lupa senese che allatta i gemelli Senio e Aschio, circondata nel tondo dagli animali totemici che rappresentano le città alleate, risalente al 1373, ma rifatto nell’800 per la consuzione. Resti originali sono conservati nel Museo dell’Opera.
Guardando con un soave sguardo laico all’intera serie di marmi e di immagini, sorvolando su temi e aspetti religiosi che determinano le scene, ciò che sta ai piedi alle pareti e al cielo, di questo edificio, non è l’ansia bacchettona di accondiscendere quel tal signore, quell’altro tal cardinale di casata nobile, qualche tronfio esemplare di bottegaio, poi banchiere, poi in divenire di nobiltà a fiorini, ma la fresca e limpida aria della libertà delle genti e delle arti, del benessere fisico e morale che si nutre di idee e di bellezza aperta a tutti.
Ora il pavimento, come il Duomo, sono gestiti da “Opera Laboratori Fiorentini”, che per entrare richiedono non un fiorino, ma otto euro.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2018, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...