L’interno del Duomo di Siena

Un’apertura serale con poca gente circoscritta in piccoli gruppi, permette di vedere uno degli edifici più importanti al mondo con il tempo, lo spazio, la possibilità di appoggiare ovunque gli occhi senza l’ostacolo della folla, senza l’ostacolo fisso di telefonini per aria, le loro suonerie, urla e gridolini.
Un pavimento ricco di figure che non da tregua, il pulpito recentemente restaurato da sopra al quale, nel corso dei secoli, di bischerate ne sono state annunciate, il tetto che è una porta del cielo, e, sempre per aria, la galleria dei busti dei papi, con il volto dell’unica papa donna: la Papessa Giovanna, che la burocrazia vaticana non ricorda bene.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2018 e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...