I lunghi singhiozzi dei violini d’autunno

Si apre il cuore di monotono languore, confacente a una stizza desolata quando i giorni saranno scanditi da un maggior buio nel quale il volo di una rondine puntigliosa avrà per meta il tepore di un camino acceso di quercia più che le distese colorate e parsimoniose, forgiate dalle carezze di ottobre.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2017, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...