“Joanie, va in camera tua”: Erin Moran

Happy-Days

Si torna a parlare di “Happy Days” ma non per un ricordo di quella massa di bischeri che per anni hanno scorrazzato nel Chianti nel tentativo di far vino sotto il caldo dell’ ala protettiva dei facoltosi signori Lugosch (che dopo l’amara esperienza vertinese dei famelici Testa Pelata, Zaccaria Problemi, Il Biondo e carabattoli vari) sono diventati prima vegani e poi astemi, (dopo aver lasciato un rudere di cantina su una collina spianata a Adine).
La ferramenta Cunningham per qualche giorno rimane chiusa e anche le normali attività della Loggia del Leopardo sono sospese causa una Sottiletta troppo frettolosa.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Etruscany, italians, La Porta di....., persone. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...