Il gran turchese

Non il forellato biscotto rotondo della Colussi, ma la breccia nel guscio di un uovo turchese che apre al mondo un pulcino nato dentro un nido di montagna, culla dondolante sotto la quale sgorgano rivoli d’acqua fresca, bianche sorgenti termali, pregiati minerali di cinabro, nevi silenti che avvolgono di candore la fragranza di un abbraccio.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Fotografie 2017, La porta di Vertine, persone, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...