Assisi, la cappella di San Martino affrescata da Simone Martini

Uomo moderno e anticonformista “Messer Simone Martini“, nell’arte pittorica che seppe trasformate da arcaica e bizantina in moderna e nuovissima, nel privato dove seppe stravolgere tutte le regole della tradizione, sposando a quaranta anni, Giovanna Memmi, portando lui, uomo, una ricchissima dote perché ormai celebre e affermato.
Roteavano nella mente questi pensieri quando ho rivisto, dopo i recenti restauri, gli affreschi del maestro dipinti nella Cappella di San Martino,   nella Basilica inferiore di San Francesco ad Assisi.
La descrizione della vita di San Martino è solo uno spunto per il nostro Simone Martini.
San Martino, nato in Pannonia nel Quarto secolo  d.C., dopo aver intrapreso la carriera militare, ben presto si spoglio’ dell’abito militare convertendosi alla povertà e ad Amiens dono’ il proprio mantello al povero.

Fu acclamato dal popolo vescovo di Tour e li  morì nel 397.Simone Martini descrive le varie scene del ciclo in uno spazio concreto e dinamico, utilizzando colori squillanti,armonici, preziosi e illuminando i volti dei personaggi con un  morbidissimo, chiaroscuro, applicando una tecnica solo ed esclusivamente sua. Descrive  gli abiti con  tali preziose stoffe che sembra di palparle e non dimentichiamo che la moda   nel ‘300 in Toscana raggiunse livelli elevatissimi.
Gli affreschi furono completati tra il 1317 e il 1320 prima  della grande pala celebrativa del “Beato Agostino novello” per l’ordine eremitico Agostiniano di Siena, un tempo nella chiesa di Sant’Agostino, oggi alla Pinacoteca Nazionale di Siena.
Gli occhi non vogliono staccarsi da quei particolari, da quei volti e non vorremmo mai uscire da questo luogo, per assaporare ancora ed ancora, tale profonda bellezza e originalità.

Fonte:Il Cittadino On Line, Ilaria Sciascia

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016, I viaggi di Ilaria e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...