Bruno Bini

Arriva un’altra triste notizia nel panorama del vino toscano (e chiantigiano in particolare) che si aggiunge alla recente scomparsa di Simone Morosi.
Quel perfetto e geometrico triangolo equilatero che ha dato vita e lustro ai vini e al prestigio di Montevertine, ha perso l’ultimo lato dopo che Sergio Manetti e il Maestro Giulio Gambelli lo avevano preceduto.

Se ne è andato Bruno Bini, conoscitore di ogni vite e di ogni zolla dell’azienda.
Un chiantigiano che parla con le viti e non si perde dietro alle mode.

Questa voce è stata pubblicata in persone e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Bruno Bini

  1. Rossano ha detto:

    Una triste notizia da cui non posso esimermi nel fare le condoglianze alla famiglia e a Martino stesso che quando me ne ha parlato ne ha parlato con grande ammirazione.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...