Tempo di fava fiorita

Al tempo presente le fave sono in fiore, coniugate al tempo futuro i baccelli si sposano con il pecorino e magari un buon rosato fresco e, come nelle migliori fiabe, tutti vissero felici e contenti senza cuochi si fanno pagare cento euro per un ricciolo di aringa affumicata impanato negli antani.

Questa voce è stata pubblicata in cose buone dal mondo, fotografie 2012. Contrassegna il permalink.

0 risposte a Tempo di fava fiorita

  1. Rossano ha detto:

    I baccelli… che poesia! Oltre che con il cacio secondo me, la su’ morte è in pinzimonio!

    Mi piace

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Sbuccio i baccelli, faccio a pezzetti una fetta di pecorino, metto sopra un pizzico di pepe e mescolo tutto innaffiando con l’olio.
    A quel punto pare di essere in un paradiso terrestre.

    Mi piace

  3. Dario ha detto:

    Noi si metteva i baccelli interi in mezzo alla tavola.
    Ognuno sgusciava i sua e il pecorino viaggiava a morsi.

    Mi piace

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    Bella versione anche questa senza ombra di dubbio.
    Poi ho visto arrivare le salsine piccanti e berci il vinsanto dietro a queste bontà…. e non capisco.

    Mi piace

  5. Elisabetta Viti ha detto:

    …anche a casa mia usava mettere i baccelli al centro tavola,e ognuno prendeva i “sua”…( simpatico Dario, nella sua immediatezza dialettale)….Ma le puliture? le buttavate?…i macrobiotici ,che non sprecan nulla, le cucinano e le mangiano..E dicono ,sian buone…E di questi tempi…..Un saluto a tutti Elisabetta

    Mi piace

  6. mario ha detto:

    vinsanto con baccelli..?..e x primo ..tortellini alle vongole?

    Mi piace

  7. Dario ha detto:

    @elisabetta: erano buone sì, si davano a maiali, come i poponi e il resto. Quindi tornava tutto indietro.
    Per la macrobiotica propongo un ampliamento culturale, insegnatomi da una signora pugliese: l’utilizzo dei gambi delle piante di zucca, che li chiamano siverchi.
    Si piglia quelli più croccanti, si snervano dal filo, si fanno a costine sottili e si lessano insieme alla pasta, da condire poi con aglio, olio, peperoncino e acciuga. Valida alternativa alla pasta con i rapi e figlia di un mondo in cui quello che non si buttava (tutto) era buono.

    Mi piace

  8. Elisabetta Viti ha detto:

    …Grazie,Dario, x la ricetta del riciclo dei gambi di zucca…Degli scarti dei baccelli, sapevo dei maiali (a cui danno anche il siero della lavorazione del formaggio,se non erro )…. ma davvero,parlavo seriamente dell’uso che ne fanno i macrobiotici ,x sé stessi ….un saluto

    Mi piace

  9. Andrea Pagliantini ha detto:

    Non avendo maiali o coniglioli, le bucce dei baccelli ributtate in terra fanno concio e ingrassano la terra.

    Mi piace

  10. silvana biasutti ha detto:

    Vi penso intenti a rimettere a posto dopo la merendona. Con un po’ d’invidia e molta rassegnazione… A presto, spero.

    Mi piace

  11. Elisabetta Viti ha detto:

    …Su,Su,animo,Silvana!…Son mancata anch’io,x la febbre…Andremo alla prossima,se ci vorranno…In bocca al lupo x tutto! un saluto Elisabetta

    Mi piace

  12. Rossano ha detto:

    @Andrea: Condivido che effettivamente baccelli in pinzimonio e pecorino insieme è effettivamente una cosa d’altro mondo…
    @ Dario: Anche a casa mia s’è sempre fatto in quel modo… e le bucce la mi nonna l’ha sempre usate per concimare la terra… o quando andava dalla su’ amica alla misericordia le portava ai maiali… proprio come i poponi… ahahahaha!

    Mi piace

  13. Dario ha detto:

    per non farmi meglio di quello che sono: nemmeno noi si teneva i maiali all’Arbia.
    Ma a Costaberci ce l’avevano. Si faceva una sporta con l’avanzi e si portava in su.
    A me garbava buttarglieli nel trogolo e ascoltare i loro commenti compiaciuti.
    Altro che Web 2.0.

    Mi piace

  14. Andrea Pagliantini ha detto:

    Già siamo scivolati nell’amarcord mi torna in mente di quando facevo tascate di ghiande per darle (dalla finestra) al maiale che Pasqualino teneva sotto casa che mi grugniva compiaciuto………. stanza nella quale ora dovrebbe esserci una camera a stelle e striscie in stile old Tuscany………..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...