Vezio Lusini di San Gusmè

vezio lusini di san gusmè

Stamani il cielo è come se piangesse ininterrottamente lacrime fini e fitte, consapevole di aver portato via un raffinato velluto e broccato al suo paese e a quanti (tanti) lo avevano conosciuto, nella sua bottega di sarto magistrale o come custode della chiesa della Compagnia, spiegando sempre in modo appassionato, la bellezza dell’opera di Pietro Sorri, con la sua Annunciazione o le installazioni del Presepe, dentro o fuori la Compagnia.

Era a San Gusmè negli infausti giorni della Albicocche Rosse e dei Martiri del Palazzaccio.
Un credente, a cui si augura un sereno sguardo benevolo verso chi rimane, certi che, se al prossimo Palio dovesse vincere l’Istrice, torneresti indietro.

Questa voce è stata pubblicata in Federica, Fotografie 2021, persone e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...