Le ali della libertà

Le ali di una libertà acuta, sono quelle di una variabile tipologia di animali che vanno a piluccare gli agresti lasciati indietro con la vendemmia di fine settembre, inizio di ottobre e si contentano di avere in dote pochi, ma saporiti chicchi d’uva a suo tempo lasciati indietro perchè verdi e di poca qualità.
Le esigenze continuative di superfluo, condite di poca umiltà e senso della realtà, sono quelle catene che alla lunga stritolano sogni e speranze di una crescita collettiva.
Amare quel poco che c’è e farselo bastare, coniugando verbi e sogni al plurale in sintonia con quanto si ha intorno suona come una campana che annuncia una nuova Liberazione.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2021, romanticamente e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...