E tu lenta ginestra

Ulimi barlumi di giallo appiccicato addosso alle ginestre, prima che il gran sole supremo abbrustolisca tutto e dia il passo al secco esagitato dell’estate, quando le sere erano passate all’aperto, davanti casa, al suono delle cicale, al lume delle lucciole.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2020, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a E tu lenta ginestra

  1. francesca ha detto:

    Tolgono il fiato queste foto…. gran bel posto.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...