Felsina e il viale dell’immondezza

Felsina è uno dei nomi più belli e altisonanti del mondo del vino, che chiunque appassionato del bere bene e della cura del paesaggio, conserva gelosamente fra le bevute e fra le etichette più care.
Consente a chiunque la libera fruizione di una passeggiata e una panchina rivolta verso le cantine settecentesche, la chiesetta, gli edifici, avvolti di glicini e ortensie, attraverso un viale di cipressi e ulivi che in ogni stagione riscalda pensieri e sentimenti.
Tale cura, tale accoglienza, tale apertura al mondo, viene ripagata con il viale coperto di bottiglie, lattine, fogli di caramelle e, per stare al passo con i tempi, mascherine gettate in ogni dove, segno che alcuni marrani, non comprendono cosa sia il rispetto in un tratto libero e di simile bellezza.

Questa voce è stata pubblicata in Berardenga, Cartoline dalla Berardenga, Etruscany, Federica, Fotografie 2020, italians, La Porta di....., Porcate e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...