Piangere come una vite tagliata

Modo di dire che accomuna ogni dialetto o parte di mondo dove sia piantata una vite, il cui pianto, niente ha in comune con le vicende umane se non nel momento in cui la creatura esce dal grembo materno e si libera in un pianto che apre i polmoni alla vita.
Esattamente come le viti in questo momento, che dal letargo si svegliano avendo gli occhi gonfi con una gran voglia di sbocciare.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, fare vino, Federica, Fotografie 2020, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...