La crema di ricciarelli da spalmare

Alla fine si scoprirà essere talmente buona da soppiantare l’uso della Nutella o dei crostini neri, ma a prima vista sa di panzanella rivisitata e arricchita con i wurstel o con tonno e cetriolo o di ribollita arricchita da cuochi accecati dall’amor proprio.
L’ultima antanata da provare è commissionata dalla “CNA Food and Tourism di Siena”:  la crema di ricciarelli, (preferibili quelli da forno a quelli a celofan e scatolina) che mette in moto un’autorevole “food blogger” per inventare questa delizia da vecchio ufficio stampa e propaganda, ora dicasi comunicazione e marketing in stile Etruscany.

Nel segno che la cucina dà al capo come la fantasia ai coniglioli, qua c’è la ricetta per ricavare un vasetto di salsa di ricciarelli, andando con gusto.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Etruscany, Federica, Fotografie 2019, italians, La Porta di..... e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...