La Maestà di Duccio di Buoninsegna

maestà duccio di buoninsegna

Una magnificenza della pittura senese del 1300 che dal 1878 si può ammirare presso il Museo dell’Opera del Duomo in tutta la sue splendente raffinatezza.

La pala d’altare commissionata a Duccio di Buoninsegna, venne installata nel Duomo nel giugno del 1311, accompagnata dalla bottega del pittore (posta in via Stalloreggi) passando per Piazza del Campo, con un corteo di notabili laici ed ecclesiastici adoranti.

Nel corso dei secoli, diverse traversie ne hanno compromesso l’integrità, dal trasferimento nella chiesa delle Carceri di Sant’Ansano nel 1761, dove venne smembrata nel fronte retro per essere collocata su due altari e dove, ulteriore segature, comportarono la perdita di alcuni pannelli (le predelle e le cuspidi invece non furono più recuperate) finchè, non venne deciso, nel 1795 di riportarla in Duomo, per poi essere definitivamente collocata nell’attuale dimora.

Madonna con bambino che predominano, con ai lati, in dimensione più ristretta, i santi patroni della città: Ansano, Savino, Crescenzio, Vittore.

Altro stuolo di santi alle spalle, in sfondo d’oro, sinonimo di luce, iconografia classica di una pittura i cui committenti volevano sempre aureole, a cui i pittori, volenti o nolenti si dovevano adattare per riuscire a pagare le bollette.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2019 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...