Il coro “Ensemble Flor Vocalis” a San Vittore di Rapolano

Bruno arriva a piedi di buon’ora e controlla che sia tutto a posto e le pisciatine dei cani siano state fatte fare lontano dalle antiche mura di questo magico e sospeso angolo di mondo poco fuori Rapolano Terme.
L’infinito stato di benessere, pace e contemplazione che prende anche chi ha ben solide radici laiche, certifica il pregio del luogo e della semplicità di questa chiesa romanica.
Squittisce di gioia la rondine che si vede arrivare il concerto di un coro valente che arriva da poco lontano: Sinalunga, ma che per la bravura dei cantori, unita all’emotività del posto, finisce per produrre un senso di beatitudine obesa, una lacrima di commozione per un canto contemporaneo composto a ricordo di uno tsunami nelle Filippine.
Ensemble for Vocalis” evocano il suono di canti antichi e il misticismo dei conventi: voci rivolte a uno stato d’animo, in simbiosi con la natura, con chi è intorno.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2019, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...