Concerto al teatro massimo di Pacina

Una leggera questione di intima introspezione, soffusa fra un paesaggio di vigne prive di foglie, una rima solfeggiata che crea la musica di Allevi mentre il vento si intrufola per le strade più riposte e partorisce pensieri cuccioli di rondine.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2018 e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...