La vite con il busto di San Gusmè

Una vite anziana a fine corsa, scarna di foglie sporadiche, dal cui piede parte un tallo, nuova vita e speranza di resa di germogli nuovi e uva futura.
Chi amorevolmente la cura si rende conto che dal piede parte una propaggine di futuro e che, tagliandoci spesso l’erba con il decespugliatore, il filo di plastica, potrebbe apportare potenti danni alla speranza di far vino.
E ne segue un busto arancione, un tubo di forassite che ne inguaina e ne protegge la vita.
Segno di rispetto e di cura, dietro il quale, sicuramente ci sono dei capelli bianchi che hanno capito tutto sui particolaripreziosi che danno senso al verbo essere.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2017, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...