La collina delle viole e del mandorlo in fiore

Un’irta, ripida greppa, in cui i sassi non piantano radici per paura di scivolare, croccante di brina, che si rianima al bagliore del primo calore.
Il bianco con il rosa malinconico del più narciso dei frutti che si elettrifica di lampadine accese mentre le altre piante trattengono le gemme avvolte nel velluto.
Quel leggero imbrunire di chiazze viola sul terreno, quel tenue sentore di sangiovese si avverte nelle viole fiorite.

Questa voce è stata pubblicata in Chianti Storico, Federica, Fotografie 2017, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...