Anac chiede il commissariamento di SEI Toscana

damigiane-retrc3b2-vista-spaltenna-7

L’Anac chiede al prefetto di Siena  il commissariamento di Sei Toscana, che si occupa della gestione integrata dei rifiuti nelle province di Siena, Grosseto e Arezzo. La richiesta è collegata all’inchiesta per turbativa d’asta e corruzione, nella quale sono indagati i vertici della società. Il valore dell’appalto, che secondo i Pm fu truccato, si aggira sui 3,5 miliardi di euro.

L’Anac (Autorità nazionale anticorruzione) rileva come emerga «con assoluta chiarezza un sistema illecito, volto a favorire il raggruppamento risultato aggiudicatario, attraverso accordi collusivi e illecite commistioni tra controllori e controllati». A partire dai risultati dell’inchiesta, Anac sottolinea quindi «il modus operandi disinvolto e spregiudicato adottato dagli indagati» per turbare l’iter di gara ed arrivare a «una procedura ‘cucita su misura’ dell’impresa aggiudicataria, attraverso l’inserimento di clausole e oneri dissuasivi nei confronti degli eventuali concorrenti». Questo «si è tradotto in una reiterata violazione dei principi cardine della trasparenza, imparzialità e correttezza, indispensabili per una buona amministrazione pubblica». Ne esce «un quadro corruttivo» che «non presenta elementi di occasionalità e casualità, ma tratteggia un sistema illecito consolidato e ramificato». Nel corso del procedimento avviato dall’Anac, che è ovviamente distinto e parallelo a quello condotto dall’autorità giudiziaria, Sei Toscana ha presentato tra dicembre e gennaio memorie e controdeduzioni che l’Autorità ha analizzato. Ma queste documentazioni «sebbene puntuali e approfondite – specifica Anac – non appaiono sufficienti a inficiare» le valutazioni alla base Della richiesta di commissariamento.

Fonte: Il Cittadino con il comunicato di SEI Toscana

Questa voce è stata pubblicata in Etruscany, La Porta di..... e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Anac chiede il commissariamento di SEI Toscana

  1. Lallo ha detto:

    Ovviamente anche in tutto questo il PD non c’entra niente……. 🙂

    Mi piace

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Molte delle persone che ora sono e agiscono in quel partito a suo tempo ce l’avevano a morte con il modo di operare di democristiani e socialisti….. adesso però sono dei bei campioni di ipocrisia, che hanno superato per capacità i loro antichi maestri… basta guardarsi intorno e vedere l’apparato corazzato di società, cooperative, partecipate, seggioline e seggiolone occupate in nome del “sol dell’avvenire”.

    Mi piace

  3. Pingback: Gestione rifiuti: i numeri impietosi di Siena, Arezzo e Grosseto | Andrea Pagliantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...