Il pino solitario di Camogli

Un profumo incondizionato e lieve di pino in tutta la costa ligure, concentrato poi in un unico esemplare che meriggia due panchine di intime sedute.
Non c’è sguardo e salsedine che tenga quando i ventricoli inzuppano il quotidiano di lieve brezza, un cobalto prussiano, odore di pesca, reti ad asciugare al sole, biliardino, schiamazzi e coni gelato. Si amplia il vissuto tenero amore in un grido di rondine che allevia una stella per ogni calice, una lacrima, polline di pino.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...