Stand by me, fragole, piselli e bianco di Pitigliano

Fantasia e semplicità sono i fontamenti dell’essere non avendo la bramosia dell’avere.
Le stagioni portano i giusti colori e alimenti senza necessità di arricchimenti, tante manomissioni o peggio, antani di chiacchiere scritte o parlate di guarnizione, inutili come ombrellini nei bicchieri.
Primavera di piselli e pezzettini di pane tostato, fragole macerate nel bianco di Pitigliano, fave e pecorino fresco che profuma di erba e dune pensando a una bellissima canzone di Ben King appena volato in cielo.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, cose buone dal mondo, degustazioni, Federica, Fotografie 2015, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...