Vertine avvolto in un panno di nebbia

vertine nebbia dicembre 2022

L’incertezza di non vedere quello che dietro nasconde, anche sapendo bene che dietro quella bambagia c’è un sasso messo sopra a un altro e un altro ancora, poi coperti di correnti, travi e tegole, una campana, tre torri delle sette che erano, una colonia di gatti grassi, qualche cane viziato, steso sul divano davanti al camino, qualche damigiana di sangiovese fatta con cuore e fatica, lo stesso per qualche orcio pieno d’olio messo da parte per l’annata.
Le viti assopite che aspettano l’anno nuovo per essere alleggerite dei tralci che hanno già prodotto, il suono delle voci, il pensiero, il ricordo, l’esempio di chi, umilmente, nel poco o nel niente, non ha mai smesso di essere sempre. Un tenero sguardo di rondine protegge.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2023, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...