La peste suina africana

cinghiale protetto da peste suina africana

Mancava solo la peste suina africana, malattia virale, letale per suini e cinghiali a rallegrare la bontà del momento, ma di buono c’è che la malattia non è trasmissibile agli esseri umani.
Fra le cause e le fonti di trasmissione, secondo l’EFSA, c’è il contatto con animali infetti di suini allevati all’aperto, come l’ingestione di carni o di prodotti di carni di animali infetti, scarti di cucina, broda a base di rifiuti alimentari e carne di cinghiale selvatico infetta (comprese le frattaglie).
Come se la popolazione spropositata e priva di controllo di questi animali, spinti sempre più verso le città e l’alimentazione presso i cassonetti dei rifiuti della nostra inciviltà, prima o poi, non portasse a temibili conseguenze.

Questa voce è stata pubblicata in andrà tutto bene, Chianti Storico, Etruscany, Fotografie 2022, italians, La Porta di....., Porcate e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...