I volontari dell’Ecomaratona del Chianti

Niente, lasciato dietro di loro, che non sia stata un’impronta delle scarpe nella terra semolata delle strade bianche o nella proda di qualche vigneto dalle foglie incandescenti, crettata dal sole o dai cingoli del trattore.
E’ persino banale, quando un popolo appassionato di corsa all’aria aperta si mette insieme e si tuffa in una bellezza che per tanti è quotidiana, ma per molti rappresenta un punto di pace e di stimolo dopo settimane pesanti.
Un’organizzazione perfettamente oliata, con svariati punti di ristoro sul percorso: sali, acqua, banane, un incoraggiamento e un saluto.

Con Mauro Clarichetti, presidente del comitato organizzatore che passa a salutare i volontari in ogni punto di ristoro: questo l’epicentro dell’equinozio d’autunno.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2021, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...