Le prime coppe di ciclismo, bocce e carte di Vasco Nuti

Come dice Vasco, i giochi  non si imparano da grandi e quando si mette di profilo, è facile immaginare, la fine abbiano fatto le spalle, i rigatini, i panettoni, le bottiglie di Vernaccia, le forme di pecorino che nei vari tornei di bocce, biciclette, briscola o scala, siano finite nel suo palmares di atleta.
Nella sua cantina più intima, su uno scaffale, sono le prime coppe vinte in queste passioni sportive e ricreative, mai smesse e coltivate negli anni insieme alla mestola di muratore e alle forbici da potatore di una qualsiasi pianta gli si para davanti.
Oggi, fra le tante, c’è un’altra coppa molto importante, da aggiungere allo scaffale dei suoi numerosi successi: la data del suo compleanno di colonna vertinese.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2021, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...