Il trattore di San Galgano

Davanti l’Abbazia accoglie quintali di visitatori scaraventati dai pulman, dietro il sodo ed esperto FIAT 120 C, si riposa, dopo una giornata di coltro pesante nel rivoltare la terra priva di sassi della piana intorno alla chiesa senza coperchio, per mettere in terra quel grano o quel pane di cui si è un po’ persa la fatica e la conoscenza.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2020 e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...