L’erba da tagliare nella Villa Chigi Saracini

L’affaccio alla villa Chigi Saracini di Castelnuovo Berardenga, dalla parte del cancello della fontana è identico a ogni altro anno precedente: erba alta e secca intorno all’opera di Tito Sarrocchi, erba alta che da sotto il ponte si perde all’orizzonte.
Dall’altro cancello, dove si poteva vedere dominare l’edificio, causa siepe in via di fuga verso il cielo, si intravede appena la parte alta della costruzione.

Appena inizieranno le pioggie e le piante potranno rinfrescarsi e crescere, anche questa veduta, verrà fatalmente oscurata.
Lo scorso anno, un manipolo di persone animate da buona volontà, ma provvisti anche di animo benevolo verso questa che più che una villa, pare un peccato originale, ben forniti di miscela, filo e decespugliatore, svestirono il giardino anteriore l’ingresso nobile e la gran parte del parco romantico, dall’intrepida malinconia dell’incuria.
La villa, è il bene architettonico e storico più rilevante del borgo, la vista dai cancelli mette in luce, ai tanti turisti di passaggio che è più facile che un cammello passi dentro la cruna di un ago che un montepaschino impugni un decespugliatore.

La solita erba da tagliare nella villa montepaschina di Castelnuovo, lasciata in fatale oblio e abbandono. Fonte: Il Cittadino

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Cartoline dalla Berardenga, Etruscany, Federica, Fotografie 2020, La Porta di..... e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...