Giaggiolo e papavero

Avendo la dimensione del tempo più diluita e propensa ad osservare il muoversi delle cose intorno, può non sfuggire più lo scorrere naturale nei colori delle cose dei campi.

Al netto di istrici dei cui bulbi sono golosi, fioriscono i giaggioli, resi di mille cromature ma i cui più belli sono intrisi fra il viola turchese a seconda della luce.
Il papavero intorno è un ventricolare sentimento di amore, lotta, speranza, arguto vento di mare che lo asciuga e lo fortifica.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2020, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...